Dancing with Myself

Attraverso la diversità dei linguaggi artistici, delle culture, delle origini geografiche, delle generazioni, delle esperienze, Dancing with Myself – a cura di Martin Bethenod e Florian Ebner – propone, a Punta della Dogana, un percorso tra la malinconia della vanità e il gioco critico delle identità, tra l’autobiografia politica e i temi esistenziali, tra la presenza del corpo e la sua assenza o la sua sostituzione simbolica. Info e prenotazioni https://www.palazzograssi.it/it/visita/biglietti-e-orari/

30441812_10215552519303563_3372162558495555584_n

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.